Avvisi

8 Luglio 2021

Manifestazione di interesse alla co-progettazione di attività estive per minori diversamente abili (anno 2021)

Premesso che considerate le limitazioni imposte dall’urgenza sanitaria di contenere la pandemia e tenuto conto che con la sospensione traumatica della continuità scolastica, gli spazi fisici e prospettici, ma anche le risorse materiali e immateriali intorno ai minori si sono drasticamente ridotte, per cui molto alto si profila il costo sociale ed evolutivo imposto ai minori dal Covid-19 ed in particolare ai minori con disabilità,che per le specifiche peculiarità necessitano di un’attenzione particolare e di interventi mirati;

VISTO il Decreto Del Presidente Del Consiglio Dei Ministri 2 marzo 2021  – Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020,  n.19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35,recante «Misure urgenti per fronteggiare  l’emergenza  epidemiologica da COVID-19», del decreto-legge 16 maggio 2020,  n.  33, convertito, con modificazioni, dalla legge  14  luglio  2020,  n.  74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge 23 febbraio 2021,  n.  15,  recante «Ulteriori  disposizioni  urgenti  in  materia  di  spostamenti   sul territorio   nazionale    per    il    contenimento    dell’emergenza epidemiologica da COVID-19»;

VISTE altresì le “Linee Guida per la gestione in sicurezza di attività educative non formali e informali, e ricreative volte al benessere dei minori durante l’emergenza COVID – 19” (D.L. 18 maggio 2021 n. 65) che aggiornano il documento di cui all’allegato 8 del DPCM 2 Marzo 2021;

Considerato che il Comune di Forio Deliberazione di G.C. n. 79 del 07.07.2021 ha stabilito;

– di dare indirizzo al Responsabile del IX Settore di indire Avviso di manifestazione di interesse per acquisire disponibilità alla co-progettazione, mediante sottoscrizione di apposito accordo di collaborazione, con Enti del terzo settore ed in particolare Associazioni senza scopo di lucro, operanti da almeno tre anni e con specifica esperienza nella gestione abi/riabilitativa e psicoeducativa nelle tematiche della disabilità e dell’autismo, per la realizzazione di attività e servizi rivolti a minori disabili e con disturbi dello spettro autistico, anche con diversità motoria nella fascia d’età 2-18 anni, mediante attività psicoeducative, ludiche e sportive  a scopo, inclusivo, ricreativo, sportivo e di socializzazione ed integrazione, da svolgersi, nella stagione estiva 2021, tenuto conto dell’impossibilità per il Comune di Forio di realizzare allo stato direttamente le citate attività;

– Di approvare pertanto lo stanziamento della somma pari ad € 10.000,00 da utilizzare nell’ambito della co-progettazione di cui sopra con soggetti del Terzo Settore per acquisto di materiali e attrezzature ludico-ricreative al fine di realizzare interventi di socializzazione ed integrazione a favore di minori con disabilità e con disturbi dello spettro autistico da svolgersi nella stagione estiva 2021;

SI RENDE NOTO

Che il Comune di Foriotenuto conto dell’impossibilità di realizzare allo stato direttamente attività estive per minori diversamente abili,intende ricercare soggetti interessati alla realizzazione dette attività, al fine di fornire una risposta ai bisogni di bambini/ragazzi e bambine/ragazze affetti da disabilità e con disturbi dello spettro autistico e delle loro famiglie, che per le loro peculiarità necessitano di interventi mirati e personalizzati al fine di favorire la loro integrazione, nel pieno rispetto delle suddette indicazioni contenute nelle Linee Guidaper la gestione in sicurezza di attività

educative non formali e informali, e ricreative volte al benessere dei minori durante l’emergenza COVID – 19” e a tal uopo intende realizzare una coprogettazione con il coinvolgimento di soggetti del Terzo settore con maturata esperienza nella gestione delle problematiche relative alla disabilità e alla sfera dei disturbi dello spettro autistico, al fine di garantire alla cittadinanza prestazioni pubbliche complete nell’ambito dei servizi ricreativi ed educativi al fine di stimolarne l’integrazione sociale;

Che la co-progettazione non si traduce nell’affidamento a terzi di un servizio comunale, ma nella condivisione di un’offerta rivolta al territorio, che rimane nella titolarità e nella responsabilità organizzativa dei soggetti gestori, con cui l’utenza stabilisce un rapporto diretto, rispetto al quale l’Amministrazione ha il ruolo di verifica, controllo e di sostegno anche economico dell’attuazione di quanto definito nell’ambito di co-progettazione, e per cui il Comune di Forio con Deliberazione di G.C. n. 79 del 07.07.2021 ha stabilito di destinare una somma pari ad € 10.000,00 finalizzati all’acquisto di materiali e attrezzature per la realizzazione delle attività;

Che l’avviso si riferisce alla tipologia di opportunità di socialità e gioco previste dalle “Linee Guida” del Dipartimento della Famiglia, dal Decreto Legge 34/2000;

che, il Comune di Forio intende acquisire disponibilità alla co-progettazione mediante sottoscrizione di apposito accordo di collaborazione con Enti del terzo settore ed in particolare Associazioni senza scopo di lucro con sede operativa in uno dei Comuni dell’Isola d’Ischia, operanti da almeno tre anni e con specifica esperienza nella gestione abi/riabilitativa e psicoeducativa nelle tematiche della disabilità e dell’autismo, per la realizzazione di attività e servizi rivolti a minori disabili e con disturbi dello spettro autistico, anche con diversità motoria nella fascia d’età 2-18 anni, mediante attività psicoeducative, ludiche e sportive  a scopo, inclusivo, ricreativo, sportivo e di socializzazione ed integrazione, da svolgersi, nella stagione estiva 2021;

Art. 1 – Oggetto e finalità

Il presente Avviso Pubblico ha lo scopo di raccogliere manifestazioni di interesse da parte di Associazioni senza scopo di lucro ed Enti del Terzo Settore di cui all’art. 13 della L.R. 11/2007  – con finalità statutarie aventi ad oggetto la promozione dei diritti dell’infanzia e del minore ed in particolare dei minori con disabilità –  con sede operativa in uno dei Comuni dell’Isola d’Ischia che si rendono disponibili alla sottoscrizione di un accordo di co-progettazione per la realizzazione di attività e servizi rivolti a minori disabili nella fascia d’età 2-18 anni e con disturbi dello spettro autistico, anche con diversità motoria, nel periodo estivo (luglio – settembre) in ottemperanza e ai protocolli ministeriali e regionali.

La co-progettazione, di cui all’art. 7 del D.P.C.M. 30.03.2001, alle Linee guida dell’ANAC n. 32 del 20.01.2016 e ai sensi dell’art. 5 (comma 1 lett. r) e dell’art. 55 del D.Lgs 3 luglio 2017, n. 117:

La presente procedura ha per oggetto la definizione progettuale di iniziative, interventi e attività complesse da realizzare in termini di partnership con i soggetti del terzo Settore individuati in conformità ad una procedura di selezione pubblica;

Non è riconducibile all’appalto di servizi e agli affidamenti in genere, ma alla logica dell’accordo procedimentale, sostitutivo del provvedimento amministrativo ai sensi dell’art. 11, l. 241/1990 e s.m.i., in quanto il procedimento relativo all’istruttoria pubblica di co-progettazione è destinato a concludersi con un accordo di collaborazione tra ente procedente e soggetto selezionato, che sostituisce il provvedimento finale di concessione di risorse finanziarie e altre utilità economiche, finalizzato all’attivazione di una partnership per l’esercizio condiviso della funzione di produzione ed erogazione di servizi e di interventi sociali;

Si configura come strumento fondamentale per promuovere e integrare la massima collaborazione fra i diversi attori del sistema, al fine di rispondere adeguatamente ai bisogni della persona e della comunità e come strumento potenzialmente capace di innovare anche le forme di rapporto più consolidate, poiché

il soggetto del Terzo Settore, che si trova ad essere coinvolto nell’attuazione dei progetti viene ad operare non più in termini di mero erogatore di servizi, ma assume un ruolo attivo, rischiando risorse proprie e soluzioni progettuali.

La selezione è finalizzata alla costituzione di un partenariato pubblico-privato composto da organismi rientranti nelle tipologie come indicate.

Art. 2 – Requisiti d’ammissione alla rete di partenariato

1) soggetti del terzo settore in possesso dei seguenti requisiti:

requisiti generali d’ammissione:

  • sede operativa in uno dei Comuni dell’Isola d’Ischia;
  • di essere iscritti negli appositi registri regionali o nazionali (legge regionale n 9/93, art. 4 – art.4 della legge regionale 10 aprile 2015, n. 7) ove previsti, oppure in possesso della personalità giuridica, attribuita ai sensi del D.P.R. 361/2000 e s.m.i.,;
  • di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di cessazione di attività o di concordato preventivo e in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione del proprio stato, ovvero di non avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni e che tali circostanze non si sono verificate nell’ultimo quinquennio;
  • che non è stata pronunciata alcuna condanna, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che determina l’incapacità a contrattare con la P.A;
  • di non avere procedimenti in corso ai sensi dell’art. 416/bis del codice penale;
  • di essere regolarmente iscritti, laddove previsto per legge, alla CCIAA;
  • di non essere tenuto/a all’iscrizione alla CCIAA (indicare la motivazione nell’allegato A);
  • di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori, secondo la legislazione del proprio stato, oppure, di essere esente dall’obbligo di iscrizione all’INPS/INAIL (indicare la motivazione nell’allegato A);
  • di essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni in materia di imposte e tasse e con i conseguenti adempimenti, secondo la legislazione del proprio stato;
  • di non aver messo in pratica atti, patti o comportamenti discriminatori ai sensi degli artt. 25 e 26 del Decreto legislativo 198/2006 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna” così come integrato dal D.lgs 14 settembre, n. 151, ai sensi dell’articolo 6 della legge 28 novembre 2005 n. 246”, accertati da parte della direzione provinciale del lavoro territorialmente competente;
  • che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, decadenza o sospensione di cui all’art. 67 del D.lgs. n. 159/2011 e s.m.i.;
  • di essere in regola con gli obblighi previsti dalla legge 68/99 in materia di inserimento al lavoro dei disabili;

Art. 3 – Documenti dell’avviso di coprogettazione.

La documentazione dell’avviso comprende:

Informativa sulla protezione dei dati;

mod. 1 domanda di partecipazione all’avviso;

Art. 4 – Condizioni regolanti la procedura

Con il presente Avviso non è posta in essere alcuna procedura concorsuale, paraconcorsuale o di gara di appalto ad evidenza pubblica. Tale manifestazione rappresenta una mera procedura di individuazione di soggetti del terzo settore o Associazioni senza scopo di lucroche si rendano disponibili alla sottoscrizione di un accordo di co-progettazione per la realizzazione di attività e servizi rivolti a minori disabili nella fascia d’età 2-18 anni e a coloro che sono affetti da disturbi dello spettro autistico, anche con diversità motoria;

Art. 5 – Gli interventi

Il Comune di Forio ha stabilito di destinare una somma pari ad € 10.000,00 finalizzati all’acquisto di materiali e attrezzature per la realizzazione di attività e servizi rivolti a minori disabili nella fascia d’età 2-18 anni e a coloro che sono affetti da disturbi dello spettro autistico, anche con diversità motoria, durante l’estate 2021 (luglio – settembre);

Caratteristiche: ai sensi dell’art. 56 del d.lgs. 117/2017 le convenzioni con organizzazioni divolontariato e le associazioni di promozione sociale potranno prevedere esclusivamente il rimborso dellespese effettivamente sostenute e documentate.

Gli interventi, in linea con il parere del Consiglio di Stato n. 2052 del 20 agosto 2018 e della deliberazionedell’ANAC nr. 200 del 13 marzo 2019, non possono prevedere meri rimborsi spese forfettari e/o estesi acoprire in tutto od in parte il costo dei fattori di produzione.L’attività svolta dai soggetti del terzo settore non deve presentare carattere di onerosità.

Deve risultare in modo chiaro nella proposta progettuale l’apporto del soggetto proponenteall’attività in termini di volontari che prestano la loro attività gratuitamente e/o l’apporto di strutture,mezzi e strumenti necessari alla realizzazione del progetto.

Art. 6 – Modalità e termini di presentazione delle Manifestazioni di interesse

Le manifestazioni di interesse saranno sottoposte ad istruttoria da parte del IX Settore “Servizi Sociali – Pubblica Istruzione- Informagiovani – Segretariato Sociale” del Comune di Forio al fine di verificare il possesso dei requisiti di ammissibilità di cui all’art. 2.

Qualora si rendesse necessario richiedere ai soggetti proponenti il completamento dei dati forniti, ivi compresa la rettifica o integrazione di dichiarazioni incomplete, ovvero i chiarimenti necessari ai fini dell’istruttoria stessa, questi dovranno essere forniti entro 24 ore dalla data di ricevimento della richiesta esclusivamente tramite pec all’indirizzo: protocollo@pec.comune.forio.na.it. Gli esiti dell’istruttoria saranno pubblicati sul sito del Comune di Forio.

Art. 7– Modalità di selezione delle candidature

I soggetti del Terzo Settore, nell’elaborazione della proposta progettuale dovranno attenersi a quanto stabilito“Linee Guida per la gestione in sicurezza di attività educative non formali e informali, e ricreative volte al benessere dei minori durante l’emergenza COVID – 19” (D.L. 18 maggio 2021 n. 65) che aggiornano il documento di cui all’allegato 8 del DPCM 2 Marzo 2021.

Criteri di valutazione e graduatoria :

L’esame delle domande sarà effettuato dalla Commissione giudicatrice composta da tre membri che le valuterà sulla base dei seguenti criteri:

1. FINALITÀ DEL PROGETTOFino a 30
Coerenza con il tema del bandoMax 15
Grado di accuratezza nella descrizione di: singoli aspetti organizzativi e di sicurezza, definizione delle azioni, cronoprogrammaMax 15
2. COINVOLGIMENTO DEL TERRITORIOFino a 25      
Attenzione alla partecipazione/coinvolgimento dei cittadinimax 10
Elementi di innovazione nella partecipazione dei beneficiari finali e delle famigliemax 10
Valorizzazione dell’utilizzo degli spazi del territoriomax 5
3. QUALITÀ DELL’INIZIATIVAFino 20
Creatività, originalità e carattere innovativomax 15
Coinvolgimento e valorizzazione della componente di volontariatomax 5
4. CAPACITÀ DI FARE RETEFino a 15
Progetti che privilegiano la cooperazione tra più soggetti anche prevedendo la collaborazione tra varie e diverse realtà nel territoriomax 15
5. PIANO ECONOMICOFino a 10
Coerenza, proporzione e congruità delle diverse voci di spesa e nel rapporto tra valore economico della proposta progettuale e la sua attuazionemax 5
Apporti economici da soggetti diversimax 5

Il punteggio attribuito per ciascuno dei criteri di valutazione sopra indicati sarà la risultante della media matematica dei punti attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. La sommatoria dei punteggi, calcolati come sopra, determinerà la posizione finale in graduatoria. Nel caso di parità di punteggio e di necessità di sciogliere l’ex aequo, si procederà con sorteggio;

Art. 8 Fase di Co-Progettazione Condivisa

Con la comunicazione dell’esito della selezione si avvia la fase della coprogettazione che nel dettaglio dovràdefinire gli obiettivi da conseguire, le azioni e gli interventi da realizzare, gli elementi di innovazione e disperimentalità, nonché la definizione budget di progetto.

La coprogettazione si deve concludere entro e non oltre 3 giorni dalla comunicazione dell’ammissione delprogetto.Il percorso di elaborazione progettuale si svolge attraverso momenti successivi di approfondimento e didefinizione degli elementi e dei contenuti progettuali fino a aggiungere il livello di dettaglio richiesti dallaprogettazione di tipo esecutiva.

Durante la fase di co-progettazione condivisa è possibile apportare variazioni al progetto presentato. Inparticolare, l’ente selezionato deve apportare tutte le modifiche richieste dal Comunedi Forio.La procedura avrà come base la discussione del progetto presentato dal soggetto selezionato al qualepotranno essere apportate integrazioni di dettaglio di attività/costi progettuali per la definizione dei contenutidella convenzione da stipulare.

Questa fase è condotta dal Responsabile del IX Settore anche mediante e mail. Nel corso dei tavoli di co-progettazione si prenderà a riferimento il progetto presentato dal/dai soggetto/iselezionato/i e si procederà alla discussione critica, alla definizione di variazioni e integrazioni coerenti conquanto previsto dal presente Avviso, in accordo con gli indirizzi del Comune di Forio.

In particolare, saranno oggetto dei “tavoli di co-progettazione”:

a) lo sviluppo degli obiettivi da conseguire e delle singole attività/servizi da realizzare;

b) La definizione della governance di progetti, ovvero il sistema di valori, di responsabilità e di processi checonsente al progetto di poter al meglio realizzare i propri obiettivi e garantendo che siano realizzatitenendo conto degli interessi di tutti i stakeholder territoriali e dei destinatari finali;

c) L’elaborazione della progettazione esecutiva che sia condivisa e ritenuta adeguata da parte di tutti idiversi soggetti coinvolti nel percorso di co-progettazione.

d) la definizione delle modalità di organizzazione e svolgimento delle azioni oggetto della coprogettazione;

e) il piano economico finanziario;

f) eventuali altri partner pubblici da coinvolgere;

g) le eventuali attività complementari ed integrative che il partner intende cofinanziare.

Nessun compenso è previsto per l’attività di co-progettazione dei servizi svolta dal partner del progetto selezionato attraverso il presente avviso pubblico.

Art. 9 Stipula della Convenzione

La convenzione sarà stipulata in modalità elettronica, in forma di scrittura privata.

La convenzione è soggetta agli obblighi in tema di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla l. 13/8/2010, n.136

la Convenzione che sarà sottoscritta con il soggetto partner selezionato in qualità di soggetto singolo o dimandatario o di capofila dell’accordo di partnership e conterrà necessariamente i seguenti elementi:

a) oggetto della convenzione e sua durata della convenzione;

b) l’esistenza delle condizioni necessarie a svolgere con continuità le attività oggetto della convenzione;

c) il rispetto dei diritti e della dignità degli utenti;

d) il dettaglio del cofinanziamento;

e) la descrizione delle obbligazioni assunte dalle parti

f) il contenuto e le modalità dell’intervento dei volontari;

g) la direzione, gestione e organizzazione;

h) eventuali attività di formazione;

i) gli impegni dell’associazione di volontariato o di promozione sociale e del Comune;

j) gli impegni economico-finanziari e modalità di pagamento;

k) le forme di verifica delle prestazioni e dei reciproci adempimenti nonché il controllo della loro qualità;

l) il numero e l’eventuale qualifica professionale delle persone impegnate nelle attività convenzionate;

m) le modalità di coordinamento dei volontari e dei lavoratori con gli operatori dei servizi pubblici;

n) le coperture assicurative e le spese da ammettere a rimborso fra le quali devono essere compresi glioneri relativi alla copertura assicurativa e le modalità di rimborso;

o) la tracciabilità dei flussi finanziari;

p) gli inadempimenti e relative sanzioni, le cause di risoluzione; la definizione delle controversie; e laclausola del trattamento dei dati personali.

Art. 10 Altre Informazioni

Ai sensi della Legge 136/2010 il soggetto proponente ammesso alla co progettazione e convenzionamentoè tenuto ad assumere gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari.

Le dichiarazioni di cui al presente Avviso dovranno essere redatte utilizzando, preferibilmente, i modelliallegati. Le dichiarazioni e i documenti presentati possono essere oggetto di richieste di chiarimenti da partedell’Amministrazione procedente.

È vietata la cessione in tutto o in parte della convenzione.

È facoltà dell’Amministrazione di non procedere all’individuazione del soggetto partner per la coprogettazione di cui all’art. 5 del presente avviso qualora nessuna proposta risulticonveniente o idonea in relazione all’oggetto della convenzione e/o per ragioni di pubblico interesse.

E’ facoltà dell’Amministrazione Comunale in qualsiasi momento di revocare il presente avviso a suoinsindacabile giudizio.

L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di ridurre la somma prevista dal presente avvisoper le attività di cui all’art. 5 e complessivamente per eventuali carenze di fondi sui capitoli dibilancio;

Art. 11- Modalità di presentazione della manifestazione di interesse

Potranno presentare la manifestazione di interesse a decorrere dalla data di pubblicazione del presente avviso sull’Albo Pretorio e sito internet del Comune di Forio ed entro le ore 12.00 del 15.07.2021

Le domande potranno essere consegnate:

1) a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Forio (NA), sito in Via G. Genovino n. 9. Il modello di manifestazione di interesse in uno alla proposta progettuale, l’allegata fotocopia del documento di riconoscimento e le certificazioni devono essere chiusi in apposito plico recante all’esterno la dicitura: “Comune di Forio MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA CO-PROGETTAZIONE DI ATTIVITA’ ESTIVE PER MINORI DIVERSAMENTE ABILI” Anno 2021.

2) mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo e-mail: protocollo@pec.comune.forio.na.it. 

Nell’oggetto della PEC dovrà essere indicata la seguente dicitura: “Comune di Forio MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA CO-PROGETTAZIONE DI ATTIVITA’ ESTIVE PER MINORI DIVERSAMENTE ABILI” Anno 2021.

La modulistica per la manifestazione d’interesse è scaricabile dal sito del Comune di Forio – consultabile all’indirizzo www.comuneforio.it

Articolo 12 – Tutela della privacy

I dati di cui il Comune di Forio entrerà in possesso a seguito del presente Avviso saranno trattati nel rispetto delle vigenti disposizioni dettate dal D.Lgs n. 196/2003 e comunque utilizzate esclusivamente per le finalità del presente Avviso. Il Responsabile del trattamento dei dati è il Responsbile IX Settore del Comune di Forio  – Dott.ssa Filomena Schioppa.

Art. 13 – Norme finali

Per quanto non espressamente previsto dal presente Avviso, si fa riferimento e rinvio a tutte le disposizioni normative vigenti che regolano la materia in questione.

Il Responsabile del Procedimento è la Responsabile del IX Settore  Dott.ssa Schioppa Filomena.

Informazioni ulteriori possono essere richieste presso gli uffici del IX Settore chiamando ai numeri telefonici 081/3332935-73 e/o a mezzo e-mail all’indirizzo servizisociali@comune.forio.na.it

Manifestazione di interesse alla co-progettazione di attività estive per minori diversamente abili (anno 2021)

Ultimi articoli

Amministrazione trasparente 19 Aprile 2024

VOTO STUDENTI FUORISEDE

VOTO STUDENTI FUORISEDE L’ISTANZA VA PRESENTATA AL COMUNE NELLE CUI LISTE ELETTORALI SONO ISCRITTI, con l’indicazionedell’indirizzo completo del temporaneo domicilio, all’indirizzo PEC.

Amministrazione trasparente 9 Aprile 2024

DISPOSIZIONI VIABILITÀ VIA MATTEO VERDE

DISPOSIZIONI VIABILITÁ VIA MATTEO VERDE ORDINANZA N.

Amministrazione trasparente 8 Aprile 2024

PROGRAMMA EVENTI A FORIO 2024/2025

PROGRAMMA EVENTI A FORIO 2024/2025– Vi informiamo che è disponibile il calendario degli eventi del Comune di Forio per il periodo 2024 ed inizio 2025.

torna all'inizio del contenuto